Cerca
  • Fornitore specializzato

MAMMA E PAPÀ SI SPOSANO! - I consigli dell'esperto.

Aggiornato il: mag 20

Sempre più spesso capita di accompagnare nel giorno del matrimonio, coppie che hanno già figli in comune o avuti da precedenti relazioni. Per questo abbiamo chiesto il parere dell'esperta Valentina Cucchierato, laureata al dams educatrice d'asilo nido da 12 anni e doula in formazione, nonché mamma di Jacopo.

Per capire come fare a coinvolgerli è importante innanzitutto ragionare in base all’età dei bambini: se questi sono molto piccoli non si potrà pensare di farli partecipare più di tanto nei preparativi e nella giornata stessa, se non magari facendo fare la damigella, il #paggetto o portare le fedi (un consiglio, se scegliere di fargli portare le fedi, tenete sempre in mente un piano B o cercate di fare in modo che abbiano un accompagnatore più grande, un cugino ad esempio?) ma in un certo senso si troveranno a dover convivere con lo stress dei preparativi senza capirne bene i motivi. Importante è che i genitori non riversino sui bimbi l’ansia o la tensione che possono accumulare a causa di imprevisti o problematiche che possono sorgere nella preparazione del matrimonio.


Diversa è la questione se parliamo di bimbi più grandi, dai 3 anni in su soprattutto. È molto importante in questo caso coinvolgerli fin dal momento della #proposta, se possibile: se viene fatta in modo speciale sarebbe bello renderli partecipi, magari creando un momento speciale per tutta la famiglia.


Anche nel momento dell’annuncio ad altri familiari sarebbe bello renderli protagonisti, magari creando insieme una maglietta speciale con scritto “mamma e papà si sposano!”, oppure altre sorprese semplici.

Ancor più importante però è comunicare loro la decisione in modo chiaro, spiegando che non cambierà niente nella quotidianità e che mamma e papà gli/le vorranno sempre bene come prima!

Consiglio quindi di renderli sempre parte delle decisioni non mettendoli mai in secondo piano. Spiegate le cose in modo semplice, alla portata della loro comprensione. Il rischio per un bimbo di questa età è che si possa sentire tagliato fuori, in un momento speciale come quello dei preparativi per il grande giorno e che sviluppi una certa gelosia.

Si potrebbe pensare di chiedere al bimbo di creare un disegno, un logo, che farà da filo conduttore magari per #partecipazioni, #segnaposti, #tableau ecc. Questo non significherà accantonare i vostri sogni di sposi per gli allestimenti, ma basterà inserire anche un piccolo simbolo fatto dai bimbi per farli sentire partecipi e presenti nelle vostre scelte. Altrimenti basterà andare insieme a scegliere partecipazioni ecc, qui però il rischio è quello che vi troviate a dover assecondare le sue preferenze dovendo accantonare le vostre. La consiglierei come opzione fattibile per i bimbi ancora più grandi, magari verso i 9-10 anni, con cui potrete avere più possibilità di mediazione.

Un momento speciale per la condivisione potrebbe essere quello della #ProvaAbiti,dove anche i vostri bimbi si sentiranno piccole spose o sposi, con vestiti speciali pensati apposta per l’occasione. Questo non significa necessariamente portare i bambini nell’atelier nel momento della prova abiti dei genitori (questo potrebbe risultare complesso da gestire, soprattutto con bimbi piccoli… ma valutate in base ai vostri bimbi!), ma creare un momento esclusivo in cui l’attenzione sarà rivolta soltanto alla loro preparazione per il grande giorno, li farà sentire protagonisti e speciali.


Godetevi i preparativi, perché sono quelli che vi resteranno nel cuore!

Il giorno del matrimonio passerà ad una velocità incredibile, quindi assaporate insieme ai vostri bimbi le gioie dell’attesa… imparate da loro a vivere il “qui ed ora” gustandovi ogni momento insieme condividendo questa enorme gioia!

40 visualizzazioni

Carlotta Golfrè Photography - P.iva 03686050984

Per info: Cell. 329 188 8589 E-mail carlotta.golfre@gmail.com  - All rights reserved © 2016