Cerca
  • Fornitore specializzato

La Salute della sposa - Dietista


Si avvicina il fatidico giorno e dopo l'ardua organizzazione, occorre prendersi cura di se stesse.

Il desiderio più grande è di essere belle. Certo la linea è importante, ma importante è anche accettare quei kili che non si riescono a buttar giù e, che in fondo, piacciono, se siete giunte a questa meta.

Un elemento su cui puntare è sicuramente la #pelle . Essa manda costanti segnali di benessere e per questo andrebbe sempre ascoltata e, soprattutto, osservata.

La conquista di una bella pelle, sana e luminosa comincia a #tavola. Creme e sieri da soli non bastano a garantire giovinezza e luminosità se non sono accompagnati da una dieta equilibrata e completa di ogni nutriente.

Quali sono i cibi da evitare e quelli da introdurre nella #DietaPreWedding?

In generale il primo consiglio è quello di bere abbondante acqua durante la giornata e di non sostituire l’acqua con i succhi di frutta o con le bibite zuccherate e gassate.

Un altro consiglio utile è limitare o eliminare gli extra come alcolici, lo zucchero nel caffè e nelle bevande calde, il dolcetto a fine pasto.

Ha meno senso mangiare poco o nulla ai pasti principali con l'obbiettivo di perdere peso, per poi avere fame e scarsa concentrazione durante tutto il giorno e “piluccare” tutto il pomeriggio, con qualsiasi cosa capiti sotto mano.

I pasti devono essere equilibrati e sazianti. Non dovrebbe venire fame subito dopo il pasto e forte sonnolenza durante la digestione. Fate in modo che ad ogni pasto vi sia verdura di stagione, cotta e cruda e durante la giornata frutta fresca di stagione, variando il più possibile.

Oltre a variare il menu, è bene non farsi mancare cibi benefici per la pelle ovvero ricchi di quei nutrienti che ritardano l'invecchiamento e rafforzano la barriera protettiva dell'epidermide. Ecco i più importanti:



1. Frutti rossi, per favorire la microcircolazione: Mirtilli, lamponi, ribes e more hanno la funzione di proteggere i vasi sanguigni e i capillari. Si rivelano, dunque, altamente benefici per le pelli fragili e sensibili poiché le rinforzano dall’interno.


2. Fare il pieno di Omega 3. Tra i cibi più ricchi di omega 3 troviamo salmone, pesce azzurro (alici, acciughe, sgombro). Le quantità per un effetto #AntiAge? 3 volte a settimana.

3. Frutta e verdura arancione, per una pelle luminosa. Carote, albicocche, zucca, peperoni e tutta la frutta e verdura color arancio (ad eccezione della arance) contengono #betacarotene che contrasta la produzione di radicali liberi e, al contempo, scherma la pelle da raggi solari e inquinamento atmosferico, mantenendola luminosa e giovane più a lungo.

4. Uova e legumi per mantenere la pelle elastica. Una dieta povera di proteine può causare debolezza e caduta dei capelli nonché un inaridimento della pelle, e conseguenze come rughe e segni di espressione precoce.


5. Meno sale e più acqua, per una corretta idratazione. Le rughe e i segni dell'età si manifestano maggiormente quando la pelle perde elasticità, la produzione di collagene diminuisce e cresce invece la disidratazione. La prima cosa da fare è bere più acqua, diminuendo al contempo la quantità di sale ingerita ogni giorno (sostituendolo, per esempio, con le erbe aromatiche).

6. Frutta secca, per una pelle più tonica. Noci e mandorle aumentano l'elasticità della pelle, grazie alla presenza di vitamina E, uno dei più potenti antiossidanti naturali. Consumata con moderazione tutti i giorni può essere utilizzata a colazione insieme allo yogurt o ai frullati o per guarnire le insalate a pranzo.

(Dalle mandorle si ricava inoltre un #olio che ha tanti effetti benefici per la pelle. Idrata, strucca e previene alcuni inestetismi della pelle quali le smagliature.

Per contrastare un aspetto stanco e ridare elasticità e luminosità al volto, può essere utile mangiare, per una settimana, soltanto cereali integrali in chicco, conditi con olio extravergine d’oliva e accompagnati da verdure di stagione e legumi. Fagioli, ceci, piselli e lenticchie si comportano infatti come “spazzini” che, oltre a ridurre l’assimilazione di zuccheri e grassi nell’intestino, con le loro fibre indigeribili trascinano via gli elementi tossici e creano una barriera protettiva interna.

Nella settimana che precede la cerimonia, la pelle amerà incontrare nuovi sapori.

Quello del #miglio, ad esempio, cereale provvidenziale che disinfiamma, purifica e ristruttura grazie al silicio organico altamente assimilabile.


Ecco un esempio di alimentazione da seguire:

Risveglio: tè o acqua tiepida, 2 kiwi o 1 mela cotta.

Colazione: 1 yogurt probiotico, tè verde o caffè (senza zucchero).

Metà mattina: 1 spremuta d’arancia o di pompelmo o mista, un succo o centrifuga (senza zucchero).

Pranzo a casa: 70-80 grammi di miglio o riso integrale o grano saraceno (bolliti con poco sale marino e conditi con un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva), piatto di verdure depurative (scelte tra cavolfiore, verza, radicchio, cavolo, cicoria).

Pranzo fuori: 2 bicchieroni di centrifugato di frutta e verdure (carote, sedano, ananas, limone, mela…) da preparare la mattina e portare in ufficio in un thermos, 1 banana.

Merenda: 1 fetta di ananas o 1 yogurt probiotico o 3-4 prugne secche, 1 bicchiere d’acqua tiepida o tè.

Cena: minestrone di legumi (fagioli, ceci, lenticchie, piselli, fave) o zuppa di verdura con piselli e cereali misti, carciofi o finocchi al vapore (conditi soltanto con un filo d’olio extravergine d’oliva).

Da bere: tè verde senza zucchero o tè fermentato (il cosiddetto tuocha, pressato)

51 visualizzazioni

Carlotta Golfrè Photography - P.iva 03686050984

Per info: Cell. 329 188 8589 E-mail carlotta.golfre@gmail.com  - All rights reserved © 2016